City Bike Tour + one night free

City Bike, BIKE TOUR

A City Bike Tour of the most beautiful villages of Ciociaria, a living room with an extra night at Hotel Bassetto Ferentino where you can entertain your taste buds savoring a gastronomic journey only all inside of the renowned Restaurant Bassetto, inside the hotel, where tradition, familiar and typical cuisine are the pride of the structure.

Condividi

Friday:
Overnight + Dinner from Hotel Ristornate Bassetto

Saturday and Sunday::
City Bike Tour, Isola del Liri, 2nd Overnight and Dinner
Description City Bike Tour
Tra borghi, castelli, ville, abbazie, leggende, segreti e paesaggi fantastici. we will walk among the most beautiful landscapes of Ciociaria, a land rich in ancient traditions and flavors.
Routs
Ferentino-Fumone-Alatri-Veroli-Isola Liri-Posta Fibreno-Alvito-san Donato v.c.-Settefrati-Atina
Points of interest
Ciociari villages that despite urbanization retain strips of great charm

Includes
Guide
Bed and Half Board, Day 1, Hotel Restaurant Basset
Bed and Half Board, Day 2
Medical, Baggage Insurance
Libility Insurance

The cost of the tour considered minimum 4 participants, If the participants are less than 4 request quotation.

On request:
Rental City Bike/Mtb

Location Type of tour
Lazio City Bike
Recommended period Difficulty
April – October medium gradients path
Departure Distance
Ferentino (FR) 105 km
Arrival Ascent
Atina 1630 mt
Travel time Road surface
2 days 100% asfalto
Altimetry
Ferentino 220 mt -Fumone 650 mt – Alatri 450 mt -Veroli 610 -Isola del Liri 220 mt – Posta Fibreno 280 mt -Alvito 500 mt -San Donato v.c. 720 mt -Settefrati 780 mt -Atina 400 mt



Curiosità… un pò di storia dell’Hotel Ristorante Bassetto

Il 27 Maggio 1962, si inaugurava l’albergo- ristorante “Bassetto” con diciotto stanze, tre sale e veranda esterna. Ancora una volta in posizione strategica, alla confluenza tra Casilina e la principale strada di acceso a Ferentino; un sito che consentiva di moltiplicare la clientela specie dopo l’apertura del tratto autostradale Roma-Frosinone, avvenuta solo dieci giorni più tardi.

Il ristorante “Bassetto” diventava una meta prediletta dai romani nelle gite fuoriporta in Ciociaria e, poco dopo, altrettanto poteva dirsi per i napoletani tanto che, nel 1966, Enrico Concutelli inaugurava nuovi ampi locali e altre diciotto stanze d’albergo.

“Nei week-end, ricorda Luigi Concutelli, venivano presi d’assalto e senza esagerare, cercavamo di velocizzare il servizio. Alcuni clienti sono arrivati a prendersi a schiaffi per conquistare un tavolo: “mangiare e circolare”, questo l’imperativo di quel periodo in cui pensare di servire a tavola il caffè costituiva un utopia”

Impossibile anche pensare di continuare cosi, sei cuochi lavoravano quasi a ciclo continuo per servire anche anche mille coperti in un giorno e la qualità alla quale “Bassetto” teneva più di ogni altra cosa rischiava di diventare un utopia, quantomeno in relazione al servizio.

E siccome, non si poteva nemmeno pensare di costruire una nuova e più capiente struttura, l’unica soluzione concreta appariva un sensibile aumento dei prezzi per selezionare la clientela; per questi motivi il costo medio di un pasto schizzava da 3.000 a ben oltre 4.000 lire ossia più del 10% della maggior parte degli stipendi mensili dell’epoca.

A quel punto, “Bassetto” diventava uno status symbol che denotava la condizione sociale dei clienti abituali con un alone di inarrivabile prestigio in relazione alla celebrazione dei banchetti.

Un simbolo della Ciociaria e del boom economico che toccava in ritardo la nostra terra in ragione del fenomeno dell’industrializzazione della Valle del Sacco con gli incentivi della Cassa per il Mezzogiorno.

Pensare alla Ciociaria, equivaleva a pensare a “Bassetto” quale nesso logico e imprescindibile per la maggior parte dei gitani, che fuori provincia, non resistevano alla curiosità e alla tentazione di gustare i piatti del ristorante.

“Bassetto” diventava uno dei ciociari più famosi in Italia anche per la viscerale e sincera amicizia con il compare Nino Manfredi che lo voleva in alcuni suoi film e in popolari spot televisivi, in ragione della grande spontaneità dell’amico, anche davanti alla macchina da presa.

Il Nino nazionale battezzava i quattro figli di “Gigino”, Enrico Maria, Barbara, Carla, Piera nonostante per il primo sembrava nascere quasi un incidente “diplomatico” a causa del nome prescelto perché l’attore apostrofava cosi il padre: “M’hai messo le corna?” Mò fattelo battezza da Enrico Maria Salerno!” ma era solo una delle tante battute…

Enrico Concutelli interpretava un frate nel film “Per grazia ricevuta” (1970) che valeva il David di Donatello 1971 per la miglior regia a Nino Manfredi nel cast insieme a Paola Borboni, Delia Boccardo, Mariangela Melato, Lionel Stander.

Il film veniva girato a Fontana liri dove Luigi accompagnava Manfredi nei sopralluoghi per individuare i siti del set e consegnare le forniture dei cestini per i pasti giornalieri di 140 cineasti.

This website uses cookies to improve your viewing experience. If you continue to navigate you accept the Cookie Policy

Informativa estesa sui cookie
Outdoor Travel Agency S.r.l., Titolare del trattamento ai sensi dell’art. 28 del D. Lgs. 196/2003, Le fornisce le seguenti informazioni relative ai cookies installati sul presente sito.

Cosa sono i cookies
I cookie sono dati creati da un server che vengono memorizzati in file di testo sull’hard disk del computer o su qualsiasi dispositivo utilizzato dall’utente per accedere ad Internet (smartphone, tablet) e permettono di raccogliere informazioni sulla navigazione effettuata dall’utente sul sito web e vengono ritrasmessi in occasione di visite successive. I cookie sono utilizzati per diverse finalità, hanno caratteristiche diverse, e possono essere utilizzati sia dal titolare del sito che si sta visitando, sia da terze parti.
I cookie possono essere memorizzati in modo permanente sul Suo computer ed avere un durata variabile (c.d. cookie persistenti), ma possono anche svanire con la chiusura del browser o avere una durata limitata (c.d. cookie di sessione). I cookie possono essere istallati dal sito che sta visitando (c.d. cookie di prima parte) o possono essere istallati da altri siti web (c.d. cookie di terze parti).
Di seguito troverai tutte le informazioni sui cookie installati attraverso questo sito, e le indicazioni necessarie su come gestire le tue preferenze riguardo ad essi.
Cookie utilizzati da questo sito
L’utilizzo di cookie da parte del titolare di questo sito, Outdoor Travel Agency S.r.l. si inquadra nella Privacy Policy dello stesso.
1. Cookie tecnici che non richiedono consenso;
2.Cookie per cui è richiesto il consenso
Tutti i cookie diversi da quelli tecnici sopra indicati vengono installati o attivati solo a seguito del consenso espresso dall’utente la prima volta che visita il sito. Il consenso può essere espresso in maniera generale, interagendo con il banner di informativa breve presente sulla pagina di approdo del sito, secondo le modalità indicate in tale banner.
Ricordati che puoi gestire le tue preferenze sui cookie anche attraverso il browser
Se non conosci il tipo e la versione di browser che stai utilizzando, clicca su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, da cui puoi accedere a tutte le informazioni necessarie.
Se invece conosci il tuo browser clicca su quello che stai utilizzando per accedere alla pagina di gestione dei cookie.
Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-us/windows-vista/block-or-allow-cookies
Google Chrome
https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Mozilla Firefox
http://support.mozilla.org/en-US/kb/Enabling%20and%20disabling%20cookies
Safari
http://www.apple.com/legal/privacy/
Isola del Liri 3 giugno 2015

Chiudi